BLOG ALMUTEN | FONTI TRADIZIONI RICERCA

Tag: Aldebaran

Stelle Beheniane: ALDEBARAN

La Stella Beheniana ALDEBARAN è posizionata nella Costellazione del Toro.

Posizione nella Longitudine Eclittica: 10° Gemelli 06′

PIETRA ASSOCIATA : Carbuncolo (qualsiasi pietra preziosa color rosso, quindi Rubino)

ERBA ASSOCIATA: Silybum marianum ovvero cardo mariano pianta erbacea biennale della famiglia Asteracee, presente in tutto il bacino Mediterraneo e facilmente reperibile in natura.

INDICAZIONI TALISMANICHE: porre sotto il carbuncolo (pietra rossa) semi di cardo, incidere il sigillo della stella e l’immagine associata quando la Luna è congiunta ad Aldebaran all’Ascendente o al Medio Cielo. Accrescerà le ricchezze e porterà grandi onori.

NATURA PLANETARIA: Marte e Venere

IMMAGINE TALISMANICA: una creatura divina oppure un uomo dotato di ali.

SUGGERIMENTO PAROLA DA INCIDERE: + pecunia + honorus + nobilitatis +

SIGILLO DI ALDEBARAN

CONSIDERAZIONI: la stella di Aldebaran è ambivalente, infatti la sua luce rientra nelle quattro stelle regali o Guardiani del Cielo nella Persia di 5 mila anni fa. E’ considerata una luce di ricchezza, di fortuna eminentissima, di onore e fama. Quindi in ambito talismanico propizia la dignità, l’onestà, il decoro, la lealtà, il buon nome, dunque la buona reputazione, la fama e la capacità di raggiungere posizioni di prestigio e di privilegio, unitamente a propiziare la capacità di arricchimento. Tuttavia è importante operare nella natura di Venere ed evitare il più possibile un Marte nocivo.

ELEZIONE PER OPERARE IL BENE: la Luna è crescente e si avvicina ad Aldebaran, siamo in ore notturne, Luna e Aldebaran sono all’Ascendente o al Medio Cielo; l’ora è di Venere oppure della Luna. Marte non deve comunicare con la Luna, meglio se ha qualche aspetto a Giove. Meglio se Venere e Giove comunicano. Saturno ha una posizione debole e Venere è più forte di Saturno e Marte.
ELEZIONE PER OPERARE IL MALE: nulla da segnalare.

OPINIONE PERSONALE: Aldebaran nell’arte talismanica si usa per l’onore, l’onorabilità, e per accrescere le proprie ricchezze nonché per accrescere il prestigio personale. Anche se in ambito genetliaco Aldebaran ha anche nature malefiche, in ambito talismanico la stella si usa per scopi benefici facendo attenzione a non porre in comunicazione la Luna con i malefici, e cercando il più possibile di mettere in comunicazione la Luna con i benefici in particolare Venere. Poiché la Stella ci parla di onore e onorabilità sarebbe opportuno eleggere in un momento in cui Marte e Giove comunicano felicemente. Se la Luna comunica con Marte assicurarsi che Marte è nella sua essenzialità e che sia in aspetto benefico a Giove, in questo caso valorizzeremo meglio gli aspetti dell’onore e le capacità di comando. Preferiremo Luna Aldebaran che sorgono all’Ascendente, faremo estrema attenzione a non mettere in comunicazione Luna Aldebaran con Saturno.

ALDEBARAN CARATTERISTICHE NELLA GENITURA: per le questioni relative alla genitura secondo ANONIMO DEL 379 Aldebaran rende ricchi e determina quei temperamenti che assoggetteranno città e regioni, nonché coloro che saranno gloriosi specialmente quando la Luna e con Aldebaran all’Ascendente. Aumenta il vigore sessuale, i desideri, i piaceri ma anche l’ira. Secondo CARDANO se Aldebaran è con Saturno produce inclinazioni immorali, l’irrequietezza, specialmente quando a tale configurazione è in relazione il governatore dell’Ascendente.

REALIZZARE UN TALISMANO

Alcuni consigli possono aiutarti nella realizzazione di un Talismano che è prima di tutto una forma di arte creativa. Infatti i talismani sono lo strumento in possesso degli Astrologi i quali devono conoscere i moti del cielo, e le proprietà naturali. Non parliamo di magia salomonica ma di una forma di arte in cui lo scopo finale è “unire” due “forme” in una sola “realtà”: unire l’alto con il basso, unire le nature del cielo con quelle dell’oggetto in terra, realizzando un prodotto finale che ha lo scopo di evidenziare, sottolineare e amplificare certe virtù e quindi certe proprietà. L’oggetto non deve essere necessariamente qualcosa da appendere al collo, spesso i talismani legati alle stelle sono realizzati direttamente sul pietre dure (specifiche in base alla stella a cui ci stiamo riferendo) su cui semplicemente incideremo sigillo e immagine, unitamente consiglio a delle parole chiavi che possano riassumere in un concetto sintetico la natura a cui volete attingere.

Quando parliamo di STELLE FISSE BEHENIANE ci riferiamo ad una selezione di 15 stelle fisse particolarmente utilizzate nell’astrologia medievale per scopi talismanici e non solo; è stato tramandato che in queste luci troviamo un potente potere capace in certe condizioni di imprimere virtù e nature in grado di infondere bene quanto male nel soggetto portatore o a cui è destinata l’opera talismanica. Ad ogni stella è stata associata una natura planetaria, una pietra, una serie di erbe e una funzione o proprietà talismanica. Per ricevere le virtù della stella dobbiamo imprimere il suo sigillo e la sua immagine in un momento in cui la Luna è congiunta alla stella a cui ci stiamo riferendo, in modo particolare quando tale unione avviene in Ascendente oppure in Medio Cielo. Secondo la tradizione medievale nell’arte talismanica si lavora di Notte specialmente quando stiamo operando con le Stelle Fisse; è necessario inoltre imprimere i significati delle stelle non solo con le loro immagini e i loro sigilli, ma anche con la pianta, o le erbe, associate alla stella.

MODO DI COSTRUIRE UN TALISMANO BEHENIANO
La modalità più semplice è incidere il sigillo della stella e l’immagine ad essa associata sulla pietra specificatamente legata alla stella con cui vogliamo lavorare. Le erbe associate si useranno per fumigare l’oggetto e nutrirlo costantemente. Altro metodo è unire più materiali da assemblare: una lastra di argento su cui ricavare una zona dove inserire le erbe della stella (all’interno di una capsula di argento per esempio da saldare sulla lastra), un altra area per inserire la pietra associata alla stella, e le aree rimanenti per incidere il sigillo e l’immagine della stella.

ERBA E PIETRA DEVONO TOCCARSI?
Pare nella descrizione che fa Marsilio Ficino che le pietre associate alle Beheniane per usi talismanici devono “toccare” l’erba associata alla stella. Questo significa letteralmente fare in modo che la pietra tocchi l’erba associata (solitamente i semi della pianta) oppure fumigare la pietra durante le incisioni con le parti essiccate della pianta associata alla stella.

SACCHETTO TALISMANICO – una possibile soluzione per un approccio semplice è quella di realizzare un sacchetto talismanico composto da un sacchetto di tela naturale del colore della pietra, sul sacchetto inciderete il sigillo ricamandolo con ago e filo o utilizzando tinture naturali (inchiostri naturali) nonché l’immagine associata alla stella, dentro il sacchetto porrete la pietra associata con le varie erbe e i vari ingredienti, sulla pietra inciderete almeno il sigillo della stella, richiuderete il sacchetto e lo porterete con voi.

STRUMENTI

Posso consigliare come strumenti importanti l’uso della “penna elettrica” ovvero una penna da incisione con punte diamantate che permettono di incidere la pietra. L’uso di colori acrilici per chi vuole, per colorare i solchi delle incisioni delle pietre. Per il resto serve il materiale associato alla stella, e saper eleggere un momento adeguato! Poi serve ovviamente creatività e predisposizione a questa forma di Arte.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Mansione Lunare 4 | Al-Debaran

Posizione della stella principale

e caratteristiche generali della mansione
secondo Ibn al-Hātim

La quarta mansione lunare è chiamata Al Dabaran ed è l’occhio del Toro. È una stella rossa con cui sono due altre piccole stelle. La sua immagine è quella di un uomo con due corna. Dovresti modellarlo in cera rossa per generare l’inimicizia e l’odio. Fumigalo con storace. Poi sotterralo nella casa di colui che desideri.

Commento:  in questo caso è molto chiaro che l’autore si riferisce alla stella Aldebaran che in effetti è una stella molto luminosa, con magnitudine intorno a 1… secondo Stellarium 0.85

POSIZIONE DA CONSIDERARE
Per chi preferisce considerare la stella fiduciaria 
la stella di riferimento stella di riferimento ALDEBARAN ovvero 87 Tau è una stella nell’area del Toro Stellato. La Luna che si approssima alla longitudine eclittica di 09° Gemelli 47′ è nella sua quarta dimora lunare.

IMMAGINE TALISMANICA

Uso secondo il Picatrix

Chiamata ALDEBARAN. Per mandare in rovina una città, o affinché si affrettino a distruggere una casa o qualsiasi edificio la tua volontà vorrà, affinché il padrone spregi il suo servo, per generare discordia tra due partner o due coniugi, per danneggiare fonti, pozzi e coloro che sono alla ricerca di tesori sotterranei, per uccidere o catturare rettili e animali velenosi.

Per generare le cose nefaste fai in modo che la Luna sia in relazione a Marte o a Saturno o meglio ancora combusta. Per generare le cose buone evita che la Luna sia in relazione a Marte o a Saturno, evita che sia in relazione al Sole.

RIFERIMENTI VARI

  • Lettera: dal
  • Trasliterazione: D
  • Valore numerico: 4
  • Fumigazione: storace, altri mirra rossa e storace
  • Secondo Šams al-maʿārif: buccia di melograno e incenso orientale (per incenso orientale ci si riferisce a incensi composti da più elementi naturali, la base più comune è composta da vaniglia, ambra grigia, sandalo, patchouli, resine di piante dolci come labdano e benzoino, spezie profumate come cardamomo, pepe rosa, coriandolo, cannella e chiodi di garofano).
  • Entità reggente: Dardāʾīl*
  • Nome della mansione: ʾAd-Dabarān

FORMULA GENERICA

(Rivolgere lo sguardo verso la posizione della Luna relativa alla mansione in cui si sta operando.) Nel nome del Grande Dio Onnipotente che presiede i diversi mondi, per i suoi grandi nomi (recitare una serie di nomi tra i 99 nomi di Dio, quelli più appropriati rispetto al lavoro che si sta compiendo con la mansione), chiamo te (nome dell’entità reggente della mansione con cui si sta lavorando) affinché tu possa concedermi (indicare quanto si intende ottenere) poiché attraverso questi fumi io collego l’alto con il basso per mezzo di questa immagine creata. Amen!

(Ripetere diverse volte, fin tanto che lo si terrà opportuno, fumigare l’oggetto e l’incisione creata durante la recitazione della formula; l’immagine dovrà essere incisa a partire dal momento in cui la Luna occupa la mansione desiderata, nelle ore notturne ovvero quando il Sole è già tramontato e non è ancora sorto, nel momento in cui l’ora planetaria è di un benefico per una operazione buona, (che il pianeta dell’ora comunichi con la Luna) e facendo in modo per le operazioni buone che la Luna sia esente da aspetti nello zodiaco con Marte e Saturno e invece abbia qualche aspetto con Giove o Venere, scegliendo quindi un momento elettivo adeguato. Seguire inoltre le indicazioni per ogni mansione proposte da ibn al-Hatim).

FONTI PRINCIPALI DI RIFERIMENTO

  • Le associazioni alle Mansioni provengono da Toufic Fahd, Huruf, e dall’opera Šams al-maʿārif riportate dalla ricerca di Daniel Martin Varisco (1951, antropologo e storico americano, accademico in storia dell’orientalismo, antropologia dell’islam, storia dell’agronomia e dell’astronomia islamiche, attualmente professore di ricerca presso l’Università del Qatar)  dal titolo “Illuminating the Lunar Mansions (manāzil al-qamar) in Šams al-maʿārif” pubblica nell’opera “Arabica” ed edita da BRILL. Unitamente all’opera di Kristen Lippincott e David Pingree: ho acquistato la ricerca pubblicata in Journal of the Warburg and Courtauld Institute Volume 50 (1987) pp. 57-81 (28 pagine totali), con titolo “Ibn al-Hātim on the Talismans of the Lunar Mansions”.
  • Consultato la versione in italiano del PICATRIX edito dalla casa editrice MIMESIS.
/ 5
Grazie per aver votato!